Pianoforte senza limiti di età

Seniorin spielt klavier

Ciao,

sono molte le persone che mi dicono che hanno sempre sognato di imparare a suonare il pianoforte,
ma non lo hanno potuto realizzare perchè non avevano tempo per studiare oppure non avevano possibilità economiche.

Mi dicono che oramai sia troppo tardi per iniziare oppure credono di non essere portate.

Ecco cosa scrive Henry Miller:
“Tutti partecipiamo alla creazione; siamo tutti re, poeti, musici; non c’è che da aprirsi come fiori di loto per scoprire tutto ciò che era in noi.”

La verità è che con il giusto metodo e con la costanza, ogni abilità di questo mondo
si può imparare partendo da zero e a qualsiasi età.
E’ solo questione di tempo.

Probabilmente sei titubante, hai paura di non essere adeguato, di non farcela, di non capire, di non essere capace.

Sappi che il pianoforte è, tra gli strumenti che si insegnano al Conservatorio, il più facile da imparare per quanto riguarda il livello base ed è lo strumento con cui si insegna la teoria musicale.

Ho creato un videocorso online di pianoforte per adulti principianti.
L’ho preparato in base alla mia più che ventennale esperienza.
E’ un videocorso base di pianoforte strutturato in tre livelli.
L’ho creato per andare incontro alle esigenze delle persone che per motivi di lavoro,
per motivi familiari o economici non possono recarsi una volta alla settimana in una Scuola di Musica

Per iniziare non serve nessuna conoscenza musicale,
puoi partire da zero  e a qualsiasi età.

L’ho chiamato suono canto creo perchè impari a suonare il pianoforte,
se vuoi impari a sviluppare l’orecchio musicale cantando le note musicali dei brani,
e se vuoi impari a creare l’accompagnamento.

I canti popolari tradizionali che costituiscono i tre livelli del videocorso
sono disposti in ordine crescente, per contenuto e grado di difficoltà,
in modo tale che l’apprendimento della musica
e del pianoforte avvviene simultaneamente.

Hai l’assistenza di una persona reale che ti segue passo dopo passo, un punto di riferimento perchè non sarai solo: sotto ad ogni video hai lo spazio per scrivere commenti o farmi delle domande a cui rispondo regolarmente.

Stai ancora pensando  che lo studio del pianoforte è troppo difficile per te e che non potresti mai imparare?.
Se non inizi rimarrai col dubbio che avresti potuto imparare a suonare ma non te ne sei dato la possibilità.

Tanti rinunciano da subito perchè pensano di non riuscire. L’unico modo sicuro di non riuscire è non provare.
Ecco il pensiero di Henry Ford che condivido:
“Sia che pensi di farcela o di non farcela probabilmente hai ragione.”

Prova a te stesso la tua capacità di imparare a suonare subito il pianoforte.
Clicca qui per accedere a 3 video gratuiti: avrai già imparato a suonare subito due semplici canti popolari tradizionali.

Lo psicologo americano Gary Marcus ha trasformato una sfida personale in un esperimento scientifico.

“Può sembrare azzardato che un quarantenne, da sempre considerato stonato e del tutto privo di qualsiasi talento musicale, decida improvvisamente di dedicarsi anima e corpo allo studio della musica. Azzardato, almeno alla luce dei molti preconcetti sul fatto che solo il cervello dei bambini sarebbe sufficientemente plastico per poter imparare una disciplina complessa come la musica.

Eppure è esattamente quello che ha fatto lo psicologo cognitivista Gary Marcus, autore del libro «Guitar Zero: the new musician and the science of learning», in cui racconta la sua straordinaria esperienza di immersione totale nello studio della musica iniziato a 39 anni. Ne ha parlato anche il Wall StreetJournal in un articolo che inizia con l’incoraggiante affermazione che il cervello può riorganizzarsi a qualunque età per rispondere al meglio alle richieste di nuovi apprendimenti, compreso quello della musica. Ottime notizie per chi vuole continuare a imparare cose nuove per tutta la vita.

L’ESPERIMENTO – La sfida del dottor Marcus è indirizzata soprattutto al concetto del cosiddetto «periodo critico» che secondo molti studi condotti finora, sarebbe il periodo, o meglio i periodi, in cui esiste una sorta di finestra cognitiva per l’apprendimento di abilità complesse come una nuova lingua, ma anche come la musica.

Pur essendo a conoscenza di questi studi, il dottor Marcus non si è però fatto scoraggiare. Essendo alle soglie di un anno sabbatico della sua Università, ha deciso che avrebbe fatto un esperimento su se stesso, per cercare di scoprire se un adulto ineluttabilmente stonato potesse studiare musica con profitto e imparare a suonare uno strumento.

Intuizione intelligente, anche perché il sogno di imparare uno strumento il dottor Marcus lo aveva inseguito fin da bambino, ma aveva dovuto abbandonarlo essendo stato giudicato affetto da una sorta di aritmia musicale congenita, non una vera malattia, ma un’inesorabile incapacità di seguire ritmo e melodia.

CERVELLO – Revisionata una serie di studi, prima sulle finestre di apprendimento del linguaggio, poi sull’apprendimento della musica, Marcus è giunto presto alla conclusione che la plasticità del cervello risultava in realtà più che dimostrata, specie dagli ultimi studi realizzati con le nuove tecniche di visualizzazione cerebrale, come la risonanza magnetica funzionale e la magnetoencefalografia.

E soprattutto ha scoperto che non esistevano invece studi sistematici che realmente escludessero la possibilità per un adulto di imparare la musica.
E poi c’è anche la lezione tratta dalla realtà. «Patti Smith non aveva mai considerato realmente di diventare una cantante professionale finché non è giunta attorno ai 25 anni — dice Marcus nel suo libro —.

E c’è una leggenda della chitarra jazz, Pat Martino, che ha imparato a suonare di nuovo dopo la rottura di un aneurisma cerebrale, all’età di 35 anni».
Quindi, si può fare.
Magari senza risultati strabilianti, come quello di sviluppare l’orecchio assoluto, la capacità di nominare qualsiasi nota una volta che sia stata ascoltata, che non sembra si possa più sviluppare dopo i sette anni-otto anni.
D’altra parte, l’orecchio assoluto è probabilmente una caratteristica genetica, e non è posseduto da molti musicisti di successo.

UN ANNO – Così Marcus inizia a studiare la chitarra e in breve si appassiona al punto da dedicarvisi per intere giornate. Presto scopre che, rispetto ai bambini, un adulto, se dispone del tempo necessario, ha un grande vantaggio: la determinazione.

«Nessuno ha mai studiato i risultati che può raggiungere un adulto che metta insieme 10 mila ore di pratica cominciando a 42 anni, — dice ancora Marcus nel suo libro — perché la maggior parte delle persone a quella età ha una propria vita e delle responsabilità. Famiglia, figli, lavoro, impediscono spesso di mettere in campo il tempo necessario, che invece i bambini dispongono».

Così per un anno intero, tra sconforti e successi incoraggianti, il dottor Marcus lotta con scale maggiori e minori, ritmo, melodie e timbri, e soprattutto con le corde della sua chitarra. Intanto però, da scienziato, ricorda sempre che sta conducendo un vero esperimento, e tiene precisi appunti sui suoi avanzamenti.

IL RISULTATO – E si accorge che un altro vantaggio tipico dell’adulto che impara una nuova disciplina è quello di potersi dedicare deliberatamente al superamento delle sue specifiche debolezze, un fenomeno chiamato in psicologia cognitiva deliberate practice, un costante senso di autovalutazione e di focalizzazione su quello che risulta più difficile da imparare. Mentre spesso i ragazzi tendono istintivamente a ritrarsi da ciò che trovano difficile.

Alla fine, il dottor Gary Marcus non diventa certo una star, però ce la fa. Impara a suonare la chitarra al punto di poter entrare in un gruppo, scrivere la sua musica, riuscendo a vincere quell’aritmia musicale congenita che forse non era mai esistita.
Ma soprattutto trova su se stesso la conferma di quanto sia vero ciò che gli studi di neuroimaging hanno dimostrato, ossia che la ricerca di nuova conoscenza può mettere in moto il cervello assieme alla produzione di neurotrasmettitori ad azione stimolante, come la dopamina.”
Corriere della Sera – 27 agosto 2012 – Danilo di Diodoro

Prova a te stesso la tua capacità di imparare a suonare subito il pianoforte.
Per accedere a 3 videolezioni gratuite inserisci sotto al video il tuo nome e la tua email: avrai già imparato a suonare subito due semplici canti popolari tradizionali.

A presto!
Gabriella

Inserisci il tuo Nome e la tua Email per accedere ai video gratuiti!

Avrò massima cura della tua email.     SONO CONTRO LO SPAM!

 

 

 

Privacy policy

Questa voce è stata pubblicata in Pillole, Teoria musicale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.