Leonard Bernstein – Jazz parte 1

Ciao,

Il jazz è un genere musicale nato negli Stati Uniti ad opera dei neri
alla fine del XIX secolo.
Gli elementi principali sono il ritmo e l’improvvisazione.
Con il jazz la popolazione nera americana che era socialmente oppressa,
ha raggiunto la propria identità socioculturale.

Bernstein spiega il jazz con il brano di Gunther Schuller:
Viaggio nel mondo del jazz.

Artur Rubinstein ha definito L. Bernstein come:
«Il più grande pianista tra i direttori, il più grande direttore tra i compositori,
il più grande compositore tra i pianisti…un genio universale.»

Leonard Bernstein (1918-1990) Direttore d’orchestra e compositore
è stato anche un grande didatta, nel 1958 al 1972  con la New York Philarmonic Orchestra ha realizzato per l’emittente televisiva statunitense CBS
delle lezioni-concerto:
“Concerti per i giovani” indicativamente tra gli otto e i diciotto anni di età.
Ha avuto un enorme successo tanto che per più dieci anni sono state trasmesse in quaranta paesi del mondo.

Il libro, Giocare con la musica, tratta in forma scritta le migliori lezioni-concerto del musicista: 
“…Il jazz, poi, cambia di continuo perché è di questo che è fatto il jazz:
E’ improvvisazione: creare la musica mentre la si fa e
non preoccuparsi  mai di scriverla.”
Giocare con la musica, Leonard Bernstein, excelsior 1881, 2008 p. 132

A presto!
Gabriella

Questa voce è stata pubblicata in Bernstein spiega la musica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.