L’arpa eolia

Ciao,

Nell’Arpa eolia le corde vengono fatte vibrare dal vento: le melodie prodotte sono sempre diverse e casuali.
Strumenti in cui le corde vengono fatte vibrare con l’azione del vento erano già conosciuti in molte società primitive.
In Germania e in Inghilterra l’arpa eolia si diffuse tra la seconda metà del Settecento e la prima metà dell’Ottocento
Chopin fu il primo compositore che ispirandosi a questo strumento scrisse lo Studio Op. 25. n.1

                   Ecco l’arpa eolia di Douglas Hollis a San Francisco:

Daniel Kharitonov esegue lo studio op. 25 n. 1 in La bemolle maggiore di Chopin.
Chopin compose questo Studio ispirandosi all’arpa eolia.
Ecco cosa disse Schumann dopo avere ascoltato i 12 studi dell’op 25 eseguiti da Chopin: “Si immagini un’arpa eolia che abbia tutte le gamme sonore e che la mano di un artista le mescoli in ogni sorta di arabeschi fantastici, in modo però da udire sempre un suono grave fondamentale e una morbida nota alta: s’avrà così press’a poco un’immagine del modo di suonare di Chopin”.

A presto!
Gabriella

Questa voce è stata pubblicata in Strumenti musicali e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.