La Risonanza

Ciao,

in questo video Masaru Emoto mostra, con il diapason, come il suono propagandosi nello spazio mette in moto la medesima vibrazione in un altro oggetto con la stessa frequenza. Qualsiasi altro tipo di onda non produce alcun effetto su di esso. Nella risonanza il contatto è acustico e non fisico, si dice che vibra “per simpatia”. Se investito da un’onda un oggetto capace di vibrare alla stessa frequenza inizia a vibrare.

Il pedale di destra del pianoforte, chiamato pedale di risonanza, ha la funzione di sollevare gli smorzatori dalle corde.
Le corde possono così vibrare liberamente anche se lasciamo andare il tasto.
Le corde libere dagli smorzatori e non colpite dal martelletto si arricchiscono della vibrazione per simpatia delle corde che sono state colpite dal martelletto.
(Ogni corda produce il suono fondamentale e sedici suoni armonici naturali).
Entrano cioè in risonanza con le corde della stessa frequenza.

A presto!
Gabriella

Questa voce è stata pubblicata in Pillole, Teoria musicale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.