Acquisto e manutenzione del pianoforte

IL PIANOFORTE ACUSTICO

black grand piano isolated on white background

Ciao,

Il pianoforte è uno strumento molto complesso.
Quando lo acquisti non guardare all’aspetto estetico.
Non significa che vale di più solo perchè dal punto di vista estetico
è meglio rifinito.

Se abiti in un condominio o non puoi studiare di giorno
ti consiglio di far applicare al pianoforte un sistema di
silenziamento (ci si esercita con la cuffia).
E’ un kit applicabile a qualsiasi modello di pianoforte acustico.
C’è anche la possibilità di connettersi via midi a pc e moduli elettronici.
Questo sistema è migliore rispetto ai pianoforti digitali o alle tastiere pesate.

Ti consiglio di non acquistare il pianoforte online, non lo puoi provare.
Fai la tua ricerca presso due o tre negozi,
se non lo puoi acquistare lo puoi noleggiare.

Consigli per l’acquisto del pianoforte nuovo.
Se decidi di acquistare il pianoforte suona su tutta l’estensione del pianoforte
per controllare che nessun tasto produca rumori o ronzii.
Prova con una scala cromatica eseguita lentamente.
Così riesci a controllare se si sentono rumori e
puoi ascoltare bene il suono del pianoforte.

Controlla il suono tenendo il coperchio chiuso
se pensi di tenerlo per la maggior parte del tempo chiuso, quando suonerai.

Per il trasporto affidati ad una ditta specializzata, niente fai da te.

E’ meglio se lo appoggi a una parete interna. E per il pianoforte
verticale l’ideale sarebbe tenerlo distante dalla parete 3o cm circa.
Il pianoforte teme l’umidità e gli sbalzi di temperatura.
Non va messo vicino a fonti di calore, teme anche le correnti d’aria.
Se lo metti vicino a una finestra, fai in modo che non venga colpito dai
raggi del sole per più ore al giorno.
La temperatura della stanza, se ti è possibile,
deve essere tenuta  costante tra i 18 e 21 gradi.
L’umidità deve essere mantenuta tra  il 45 e il 60 per cento.

Consigli per l’acquisto del pianoforte usato.
Le condizioni ambientali, l’uso, la frequenza delle accordature
ed anche dal modo in cui viene conservato
hanno influenza sul valore del pianoforte usato.

Sulle corde dei pianoforti vecchi potresti trovare della ruggine,
l’importante è che non ce ne sia troppa
perchè la ruggine compromette l’elasticità delle corde.
Se ci sono molte corde nuove ti indica che le corde originali si rompono facilmente
e quindi potresti ritrovarti con le corde che si rompono spesso.

Inoltre controlla la qualità del suono nel registro grave del pianoforte.
Non si deve sentire un rumore sordo perchè è probabile che
il rivestimento delle corde in questo registro
col tempo potrebbe essersi allentato.

Controlla se il mobile ha dei segni di umidità,
se ci sono segni dei tarli sia sul mobile sia sulla meccanica interna.

Premendo i tasti non  devi sentire dei rumori o vibrazioni.
Premi i tasti in rapida successione per sentire se manca qualche suono.
Prova ad eseguire una scala cromatica velocemente
per controllare se qualche tasto rimane giù.
Controlla se i feltri e gli smorzatori sono rovinati o deformati.
Ed infine controlla se ci sono delle crepe nel telaio
e se la tavola armonica ha delle fessure.

Controlla che quando togli il pedale di risonanza
non si senta alcun suono e il pedale non faccia rumore.

La manutenzione del pianoforte

Artisan rparant piano queue
L’accordatura andrebbe fatta almeno una volta l’anno (meglio sarebbe due volte:
quando si spegne e si accende il riscaldamento),
da un tecnico preparato e qualificato.

Il pianoforte teme la polvere, per la parte interna non usare nessun prodotto,
togli la polvere con un pennello che non lasci peli.
Non fare entrare nel pianoforte liquidi o briciole di qualsiasi genere.
Per la parte esterna non usare detergenti,
utilizza un panno morbido che non lascia peluria.
Il panno solo leggermente inumidito con acqua e ben strizzato.

IL PIANOFORTE DIGITALE –  LA TASTIERA

Learn

Se non hai i mezzi per acquistare un pianoforte acustico
puoi iniziare ad imparare a suonare il pianoforte
utilizzando anche i pianoforti digitali o le tastiere.
Le tastiere devono avere almeno 5 ottave e i tasti devono avere
la stessa dimensione di quelli del pianoforte.

Il pianoforte acustico e la tastiera non sono paragonabili come meccanica.

Con la tastiera non puoi gestire l’intensità,
il suono è sempre uguale, non puoi suonare forte e piano,
ad eccezione delle tastiere pesate, ma in ogni caso
la qualità non è paragonabile al pianoforte acustico.

La tastiera ha il vantaggio di occupare poco spazio, si può acquistare su internet,
non si scorda, non ha bisogno di manutenzione
ed è facilmente trasportabile.

Il pianoforte digitale ha una tastiera di 85-88 tasti
e ha un prezzo che va dai 400,00 euro in su.

La tastiera parte dai 100,00 euro in su.
Ricorda deve avere almeno 5 ottave
e i tasti la stessa dimensione di quelli del pianoforte.

A presto!
Gabriella

Per accedere a 3 videolezioni gratuite inserisci sotto al video il tuo nome e la tua email: avrai già imparato a suonare subito due semplici canti popolari tradizionali.

 

Inserisci il tuo Nome e la tua Email per accedere ai video gratuiti!

Avrò massima cura della tua email.     SONO CONTRO LO SPAM!

 

 

Privacy policy

Questa voce è stata pubblicata in Teoria musicale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.