Tavola accordi di Do/C – Intervalli – Triadi – Accordo di settima

Benvenuto,

tutte le volte che su uno spartito trovi queste sigle ecco a quali note corrispondono.

Do (Do Mi Sol)
Do7 (Do Mi Sol Sib)
Do7+ (Do Mi Sol Si)
Do6 (Do Mi Sol La)
Do5+ (Do Mi Sol#)
Do7/4 (Do Fa Sol Sib)
Do4 (Do Fa Sol)
Dom (Do Mib Sol)
Dom7 (Do Mib Sol Sib)
Dodim (Do Mib Solb)
Do7dim (Do Mib Solb Sibb)
Dom6 (Do Mib Sol La)
Dom7/5b (Do Mib Solb Sib)
Do9 (Do Mi Sol Sib Re)

Sigla accordo maggiore Do/A: si sottintende che l’accordo è maggiore, (in alcuni testi è seguito da M) se si aggiunge la lettera m minuscola l’accordo è minore: Am/Dom.
La nota che dà il nome all’accordo è la nota più bassa (la prima nota dell’accordo) e si chiama fondamentale/tonica.

La notazione internazionale inizia con la nota La e si scrive con le lettere dell’alfabeto:
A B C D E F G.
La=A Si=B Do=C Re=D Mi=e Fa=F Sol=G

L’accordo può essere usato completo o in parte, in posizione fondamentale o rivoltato,
ma non deve superare in altezza la melodia.
Se preferisci suonare con la mano destra alcune note dell’accordo insieme alla melodia,
la melodia deve essere sempre nella parte superiore.

Le triadi costruite sul I, IV e V grado della scala
sono quelle principali e più importanti e sono sufficienti per armonizzare qualsiasi brano.

In Do maggiore sono:
Do, Fa, Sol, Sol7
C, F, G, G7

Intervalli e triadi
La distanza fra una nota e l’altra si chiama intervallo e si misura contando le note che lo compongono.
Si considera la nota di partenza, la nota di arrivo e le note intermedie.
L’intervallo si misura in Toni e Semitoni.

Il semitono è la distanza più piccola tra due suoni.
Il tono è formato da due semitoni.
In base alla quantità di toni e semitoni che lo compongono, l’intervallo può essere
maggiore, minore, giusto, eccedente, diminuito.

L’intervallo di terza maggiore (do-mi) è formato da 4 semitoni=2 toni
se si abbassa di un semitono la nota superiore (mi bemolle) diventa minore, (3 semitoni)
se si abbassa di due semitoni (mi doppio bemolle) diventa diminuito, (2 semitoni)
se si alza di un semitono (mi#) diventa eccedente o aumentato. (5 semitoni).

Come si costruiscono gli accordi
Gli accordi/triadi sono formati dalla sovrapposizione di almeno 3
note disposte per intervalli di terze maggiori e minori
(la sovrapposizione di due note si chiama bicordo).

Costruendo un accordo su ogni grado della scala si ottengono accordi maggiori e minori
tranne sul settimo grado sul quale si forma un accordo diminuito
(nell’accordo diminuito si sovrappongono due intervalli di terza minore).

La triade maggiore è formata dalla sovrapposizione di due intervalli:
terza maggiore, terza minore.
La triade minore è formata dalla sovrapposizione di due intervalli :
terza minore, terza maggiore
La triade diminuita è formata dalla sovrappsizione di due intervalli di terza minore
La triade aumentata è formata dalla sovrapposizione di due intervalli di terza maggiore

Accordo maggiore
Do maggiore: al primo intervallo: do-mi terza maggiore, si sovrappone un secondo intervallo: mi-sol terza minore.

La sovrapposizione delle note dell’accordo minore è il contrario.

Accordo minore
Do minore: al primo intervallo: do-mib terza minore, si sovrappone un secondo intervallo
mib-sol terza maggiore.

Se a un accordo maggiore si abbassa la seconda nota dell’accordo di un semitono l’accordo diventa minore.
Se a un accordo minore si alza la seconda nota dell’accordo di un semitono l’accordo diventa maggiore.

Accordo diminuito:
Do diminuito: al primo intervallo: do-mib terza minore, si sovrappone un secondo intervallo: mib-sol terza minore.

Accordo aumentato:
Do aumentato: al primo intervallo do-mi terza maggiore, si sovrappone un secondo intervallo mi-sol # terza maggiore.

Accordi di settima
L’accordo di settima è una triade con un’altra terza maggiore o minore sovrapposta.

Sul settimo grado della scala maggiore si forma un accordo di settima semidiminuito:
ai due intervali di terza minore (triade diminuita) si sovrappone un intervallo di terza maggiore.
In alcuni testi lo riconosci dal simbolo ∅ Esempio: Sim7/5b oppure Si7∅

L’accordo di settima diminuito lo trovi scritto anche così: Si7o

A presto!


Questa voce è stata pubblicata in Teoria musicale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.